Depositi minimi e puntate scommesse basse: Ecco come risparmiare

Una breve guida su come iniziare a giocare scommesse on line spendendo cifre minime per depositi e importi delle giocate

Importanza del deposito minimo nella gestione del bankroll

Non tutti hanno a disposizione grosse cifre da poter investire in quello che per molti è un hobby come quello del betting on line. E per far sì che rimanga un hobby e che non crei problemi economici o di altro genere è importante spendere e giocare secondo le proprie possibilità.

Per fare questo può essere utile conoscere gli importi minimi del deposito iniziale che va effettuato una volta che ci si è registrati su una nuova piattaforma, ed anche l’importo minimo che bisogna scommettere su una singola giocata.

Più bassi sono entrambi gli importi più il giocatore risparmierà riuscendo al tempo stesso a divertirsi potendo giocare più a lungo.

Siti scommesse deposito minimo 1 euro e 5 euro

Siti scommesse deposito minimo 1 euro e 5 euro

Come dicevamo l’ammontare del deposito minimo che si può fare una volta che si vuole iniziare a giocare su un nuovo sito può dipendere da diversi fattori tra cui anche il metodo di pagamento utilizzato. Tendenzialmente i metodi più conveniente e rapidi sono le carte di credito e gli ewallets, rispetto a bonifici bancari, assegni e transfer di vario genere.

Tra i siti che che si contraddistinguono per un deposito minimo davvero basso c’è in primis

22bet che addirittura offre ai suoi clienti la possibilità di depositare un importo minimo di solo 1 euro.

Mentre poi ci sono diversi siti di scommesse deposito minimo 5 euro, una cifra un po’ più alta ma comunque ancora ben più bassa di quella che costituisce la cifra minima di deposito della gran parte dei siti di betting, ovvero 10 euro.

Tra questi siti ce ne sono sia di italiani che di internazionali e vanno menzionati Betflag, Unibet Sports, Paddy Power, BetVictor e Betfair.

Siti scommesse puntata minima da 10 centesimi e non solo

Siti scommesse puntata minima da 10 centesimi e non solo

Se ci spostiamo dal panorama italiano dove la puntata minima è su ogni piattaforma di 2 euro, è possibile trovare tanti siti dove questo importo è molto più basso è può partire anche da un minimo di 10 centesimi.

Tra i siti di scommesse da 10 centesimi segnaliamo Bet365, 888sport, Paddy Power, Mansionbet e cercando in modo approfondito se ne potrebbero trovare sicuramente altri.

Salendo leggermente di importo troviamo alcuni siti scommesse da 20 centesimi come ad esempio 1xbet e 22bet, mentre salendo ancora ma non troppo a 50 centesimi abbiamo Sportingbet, Betworld, Lsbet e Betwinner.

Infine, rimanendo sempre sotto i 2 euro che ricordiamo essere la puntata minima scommesse per tutti i siti legali italiani, è possibile trovare qualche sito scommesse puntata minima 1 euro come ad esempio Pinnacle e Betonline.

Convenienza siti scommesse puntata minima

Convenienza siti scommesse puntata minima

Tornando al discorso iniziale della nostra breve guida, possiamo aggiungere all’importanza di un deposito non troppo esoso e quindi meno pesante per le nostre tasche, la convenienza di una puntata minima scommesse più bassa possibile.

Basti pensare ad un esempio molto semplice: poniamo il caso di avere a disposizione un budget a disposizione del betting non troppo alto, come potrebbero essere 10 euro. Nel caso stessimo scommettendo su una piattaforma con puntata minima da 2 euro, avremo a nostra disposizione solamente 5 giocate potenziali prima di, eventualmente e malauguratamente, perdere tutto il nostro bankroll. Nel caso invece il sito ci offrisse la possibilità di puntare un importo minimo per scommessa di soli 10 centesimi, ad esempio, avremo a nostra disposizione addirittura 100 giocate potenziali sempre col nostro bankroll iniziale di 10 euro.Su siti scommesse da 20 centesimi invece le giocate che potremmo permetterci sarebbero 50 e così via. In questi casi ovviamente saremmo “costretti” a giocare su quote più alte per provare a vincere cifre più consistenti, ma se giochiamo per divertimento questo non deve costituire un problema.